Home Page | Recensioni | Eventi e news | Links | Contatti
Recensioni


Valerio Coltellini è l’enologo del Brunello di Montalcino Cerbaiona 2010: per premiato come miglior vino rosso dell’anno della Guida essenziale ai Vini d’Italia 2016 del popolare giornalista enogastronomico Daniele Cernilli


E’ tutto “made in terre di Siena” il Brunello di Montalcino 2010 dell’azienda Cerbaiona a cui il famoso giornalista specializzato Daniele Cernilli ha assegnato il premio per il miglior vino rosso dell’anno della Guida essenziale ai Vini d’Italia 2016. Oltre a nascere sulle splendide colline di Montalcino, dalla passione di Nora e Diego Molinari, il Cerbaiona, che da anni ottiene costantemente punteggi di assoluto rilievo sia in campo nazionale sia internazionale, è curato da un enologo nato e cresciuto, anche professionalmente, in provincia di Siena. Parliamo di Valerio Coltellini, legato all’azienda dal 1997, che già nel 2006, con il Brunello Cerbaiona 2001, aveva ottenuto il riconoscimento di miglior vino dell’anno su scala nazionale conferito dal Gambero Rosso. La cerimonia più recente si è svolta al Grand Hotel Parco dei Principi di Roma ed è stato proprio Daniele Cernilli a consegnare il premio a Nora Molinari e a Valerio Coltellini. Questo “magico” Brunello 2010 ha ottenuto anche 100 punti dal numero uno della critica internazionale dei vini italiani, Antonio Galloni, che ha dichiarato “Cerbaiona è fra i tre migliori Brunello che abbia mai assaggiato”. Diplomato in agraria, Valerio Coltellini è enologo nel 1991. Dopo essere stato dirigente della Vecchia Cantina di Montepulciano, dal 2005 è tornato ad essere libero professionista e dal 2013, dopo un periodo di collaborazione, è associato allo studio PentaLab in cui opera insieme a Daniela Caroti e a Stefania Mazzuoli. La stretta collaborazione con l’enologo di fama internazionale Giacomo Tachis, durata per una decina d’anni, a cavallo del terzo millennio, ha arricchito la conoscenza di Coltellini delle varie denominazioni, anche dei grandi Vin Santi toscani legati alle vecchie tradizioni. Attualmente Coltellini, che è nato a San Casciano dei Bagni e risiede a Montepulciano, collabora con varie aziende nazionali, principalmente toscane; la sua attività è costellata di importanti riconoscimenti in campo nazionale ed internazionale.

Fonte: SienaFree.it


Brunello Cerbaiona 2004 - Premi Speciali 3 bicchieri Plus Gambero Rosso 2010

Brunello Cerbaiona 2004 è risultato tra i vini che raggiungono i "famosi" tre bicchieri Plus del Gambero Rosso. La Guida ai Vini d'Italia 2010 è ormai giunta alla sua XXII edizione, e si conferma in assoluto la guida di riferimento per tutti gli operatori del settore, ma adatta anche per i curiosi e/o appassionati del vino. Quest'anno la guida si presenta con ben due novità: i Tre Bicchieri Verdi e i Tre Bicchieri Plus. I primi sono i vini d’eccellenza che si distinguono perché prodotti con particolare attenzione all’ambiente. I secondi sono invece i vini preferiti del direttore responsabile del Gambero Rosso Daniele Cernilli.


Cerbaiona 2001 - Brunello di Montalcino
( Fonte Gian Luca Mazzella- Gamberorosso )

La storia del Brunello Cerbaiona, uno dei vini italiani più rappresentativi (e rosso dell’anno 2007 per Vini d’Italia del Gambero Rosso Slow Food), è la storia di un pilota d’aeroplani diventato produttore di vino: Diego Molinari, nato a Pavia, che ha oggi 75 anni, è una sorta di Saint Exupery del vino. Nel 1976 si è trasferito a Montalcino, dove ha cominciato a produrre un Brunello delizioso che accorda tradizione e finezza e coerenza al terroir. Un Piccolo Principe che parla un raffinato toscano ..>>

Azienda Capoverso
- I VINI DI VERONELLI 2009 ..>>
- ANNUARIO DEI MIGLIORI VINI ITALIANI 2009 LUCA MARONI ..>>
- MERUM 2008 ..>>